732/21 Second Street, King Street, United Kingdom +65.4566743

Illocale

Il menù al ristorante? Un concetto superato!

Basta dire “Gioacchino fa’ tu!” per affidarsi allo chef de “Le Esperidi” Sfogliare il menù al ristorante e sentirsi preda dell’imbarazzo della scelta? Sono concetti ormai superati. Almeno così è se vi trovate a passare dal Giardino delle Esperidi, diretto dallo chef Gioacchino Nocera: infatti nel locale di Pompei per ordinare un pranzo completo basta sedersi e pronunciare la frase, un po’ come se fosse una formula magica, “Gioacchino fa’ tu!”. E Gioacchino, pur senza la bacchetta magica, ma solo con la sua innata capacità di unire tra loro i sapori del territorio, vi porterà in tavola un pranzo preparato con i prodotti freschi di stagione. Chiaramente per chi lo desidera c’è anche un menù, che prevede le due classiche categorie “terra” e “mare”. Ma la scelta di affidarsi completamente alla fantasia dello chef è irrinunciabile per chi, anche a tavola, preferisce mettersi in gioco e sperimentare.

gourmet-nGioacchino, perché i clienti dovrebbero dirti “Gioacchino fa’ tu?!”
«Soprattutto per non seguire gli schemi. Spesso siamo di fronte a clienti stanchi delle solite liste di piatti standardizzate, nelle quali è persino difficile scegliere. Ecco perché da noi il menù c’è, ma è superfluo: il nostro vero menù è la spesa del giorno, gli alimenti freschi e di stagione comprati la mattina stessa. In pratica, non seguiamo un menù, ma è il menù che segue noi, in base ai prodotti del periodo».

Come è nata l’idea di proporre la libera iniziativa dello chef?
«I clienti ci chiedono soprattutto di mangiar bene, a prescindere dai piatti che vedono scritti sulla carta. E per “bene” intendono sempre piatti preparati al momento con prodotti freschi, stagionali. Ed è stato proprio questo desiderio condiviso che ci ha incoraggiati a seguire questa strada».

L’idea ha funzionato?

«Sì, è un’iniziativa che piace. Pian piano i clienti si stanno abituando e ci danno fiducia. Ad esempio anche quando si tratta di un pranzo di lavoro veloce e magari non si cosa scegliere, trovano più comodo dire “Gioacchino fa’ tu”. E ormai si affidano con tranquillità».

Non è però una cucina improvvisata, perché in realtà da sempre segui una linea gastronomica ben precisa.

«Sì, si tratta di una cucina all’insegna della tipicità regionale. È una reinterpretazione moderna della tradizione gastronomica campana accompagnata dalla costante selezione di alimenti freschi e genuini, sempre legati alle stagioni. È il caso del “Mosaico del territorio” o dello sformatino di verdure di stagione. Ci sono anche le rivisitazioni di piatti classici, come il ragù napoletano o l’omaggio allo spaghetto col pomodoro. E ogni giorno nei nostri piatti c’è solo il pescato di giornata: tra i piatti c’è il “Mosaico” con quattro differenti assaggi».

Lo chef Gioacchino Nocera nel suo lavoro è affiancato dal maitre Pasquale Gargano e dal sous-chef Ciro Chechile: un team affiatato che propone una cucina invitante e senza troppi fronzoli. Inoltre, con l’arrivo dell’autunno tornano al “Giardino delle Esperidi” (recentemente visitato da “big” come Luca Abete, Sal Da Vinci, Vincenzo De Luca e Dario Franceschini) di Pompei le serate dedicate alle degustazioni a tema che vedono protagonisti i prodotti tipici del periodo: la castagna, la zucca, i funghi porcini e i tartufi.

 
  • Abbiamo festeggiato quì la nostra Promessa di Matrimonio e non potevamo fare scelta migliore! Sin da subito Pasquale e Gioacchino sono stati disponibili, gentili e attenti a tutto! Grazie ancora per la squisita cena, tutti gli ospiti hanno gradito e ci hanno fatto i complimenti! Continuate così! A presto Maria e Costantino
    Maria
    Maria
  • Ristorante immerso nel verde in un oasi ben curata con un ottima accoglienza, personale preparato in sala e lo chef con i suoi piatti ben curati e ben dettagliati nelle sue creazioni culinarie mangiato ottimo pesce ed una zita alla genovese super con ottimo vino proposto dal personale della sala il tutto portato con amore al tavolo. Ci torneremo sicuramente a settembre. Carmine e Caterina da Canazei (Trento)
    Carmine
    Carmine
  • Un grazie di cuore allo chef Gioacchino, a Pasquale e a tutto il personale del Giardino delle Esperidi per aver reso così piacevole la festa del battesimo di nostra figlia Sofia . Ottimi i piatti preparati con eleganza e gusto, dall'antipasto chic alla buonissima torta, impeccabile il servizio, ottimo anche il rapporto qualità prezzo. Il locale è molto accogliente, soprattutto per quanto riguarda gli spazi all'aperto . Alla prossima occasione!
    Monica B.
    Monica B.